mercoledì 14 aprile 2010

Omaggio a Pasolini

Ho eseguito questo lavoro ispirata dal poema di Pasolini "Alì dagli occhi azzuri" in cui lo scrittore decanta il potenziale rivoluzionario dei popoli del terzo mondo.

3 commenti:

luigi ha detto...

La tua abilità è evidente, quello che apprezzo in modo particolare è la costruzione 'mentale', un tempo importante che ti prepara all'opera. Sento con piacere che durante le prossime vacanze in montagna vuoi dedicarti all'acquerello en plei air. Ti farà bene, al di là della tecnica infatti il lavoro all'aperto favorisce sia la capacità di osservare che quella di sintesi. Ciao e grazie per le tue visite gentili.

Arianna ha detto...

Concordo con Luigi...e trovo altrettanto di forza la sequenza di omini neri! Buon weekend, Arianna!

Alex ha detto...

Sono giunto qui dal BLOG di Luigi, e trovo le proposte molto interessanti e competenti.Complimenti e buona Domenica.