martedì 17 febbraio 2009

Cose che capitano (Ridiamo ancora un pò)


Una coppia decide di passare le ferie in una spiaggia dei Caraibi, nello stesso hotel dove passarono la luna di miele 20 anni prima.

Però x problemi di lavoro, la moglie non può accompagnare subito il marito: l'avrebbe raggiunto alcuni giorni dopo.

Quando l'uomo arriva, entra nella camera dell'hotel e vede che c'è un computer con l'accesso ad internet.

Decide allora di inviare una e-mail a sua moglie, ma sbaglia una lettera dell'indirizzo e, sensa accorgersene, la manda ad un altro indirizzo.

La e-mail viene ricevuta da una vedova che stava rientrando dal funerale di suo marito e che decidè di vedere i messaggi ricevuti.

Suo figlio, entrando in casa poco dopo, vede sua madre svenuta davanti al computer e sul video vede la e-mail che lei stava leggendo:


Cara sposa, sono arrivato.Tutto bene.Probabilmente ti sorprenderai di ricevere mie notizie per e-mail, ma adesso anche quì hanno il computer ed è possibile inviare messaggi alle persone care.Appena arrivato mi sono assicurato che fosse tutto a posto anche per te quando arriverai lunedì prossimo...°°°...
Ho molto desiderio di rivederti e spero che il tuo viaggio sia tranquillo, come lo è stato il mio.
N.B. Non portare molti vestiti, perchè quì fa un caldo infernale!!!

4 commenti:

Donnachenina BLOG ha detto...

Grazie, Nadia, le trovi sempre tu queste cose così divertenti...ma a pensarci bene, potrebbe essere anche una coincidenza reale anzichè, qualcosa come penso sia questo raccontino...
Apprezzo sempre anche i dipinti con la quale accompagni i tuoi post, e che sono il frutto del tuo lavoro...ma mi sa che dipingi tanto davvero tu...non scherzi ehe?
Ho letto il tuo commento al mio post su Maria Zambrano e il tema dell'empatia e dell'attenzione, tu poi aggiungi l'assertività...e fai riferimento al tuo volontariato..sono curiosa, se ti chiedo in che ambito lo svolgi?
Due anni fa, avevo partecipato ad un training di selezione per volontari, poi però avevo abbandonato per un momento l'idea, diciamo che forse, non mi ero trovata nel posto giusto per me...ora ci sto ripensando, ma non ho ancora scoperto quello che può fare al mio caso..
Ti saluto con simpatia
Franca

Carla Silva e Cunha ha detto...

muito bonito
parabens
carla

lasettimaonda ha detto...

Davvero esilarante, Nadia!
Mi ha fatto ridere!!!Grazie!
Passeggiando nel blog di Franca, ho appreso che presti la tua opera come volontaria all'ospedale di San Donato.....sono stata in cura lì per 10 anni, poi sono scappata....appena ho potuto....
Ma perchè i corsi per imparare a rapportatsi con i pazienti non li fanno fare ai medici?????
E direi anche agli infermieri!!!
Molto bello il quadro con il quale accompagni questo post...brava!
Un saluto!Syl

Kim ha detto...

Oh Nadia...

I do not read Italian at all, but I adore this painting. She is so elegant. I can feel so much spirit in this work!

Excellent!